Sindone presente già in epoca bizantina: trovate tracce di monete

Il lavoro dei ricercatori dell’Universita’ di Padova e statunitensi, pubblicato sul Journal of Cultural Heritage, e presentato alla Conferenza sulla Sindone in Canada, ora ipotizza la possibilita’ che, anche prima dell’anno 1000, varie monete auree bizantine col volto di Cristo siano state strofinate con la Sindone. L’ipotesi è che i pellegrini con questo gesto si garantivano le reliquie per contatto. Lo studio di Giulio Fanti e Claudio Furlan ha individuato dell’Elettro, una rara e antica lega di oro e argento con tracce di rame, utilizzando un microscopio elettronico a scansione ambientale accoppiato ad uno spettroscopio operante in fluorescenza di raggi X

Continua  a leggere su  Il Messaggero