Barra delle Notizie

statuto dell’associazione

dallo Statuto: Art. 4 – Scopi

  1. L’Associazione promuove e valorizza come patrimonio di interesse artistico, culturale, storico, religioso e sociale il velo conservato nel Santuario di Manoppello (d’ora in poi, “il Volto Santo di Manoppello”).
  2. A tal fine l’Associazione si propone di svolgere la propria attività nei seguenti settori, anche in collaborazione con altri enti pubblici e privati:

a)    promozione della cultura e dell’arte, in particolare mediante la predisposizione di pubblicazioni a carattere scientifico e culturale, siti web e mostre dedicate al Volto Santo di Manoppello, alla tradizione della Veronica Romana e a quella delle altre immagini non prodotte da mano d’uomo (acheropite), in qualsiasi formato e su qualsiasi supporto;

b)    istruzione e formazione, in particolare attraverso la promozione e lo sviluppo di corsi di formazione, progetti e percorsi formativi e ogni altra attività didattica, nonché mediante l’erogazione di borse di studio ed altre forme di sostegno allo studio e alla ricerca scientifica, tutti avente a tema il Volto Santo di Manoppello e la tradizione del velo acheopita, anche in collaborazione con Università, enti di ricerca e fondazioni;

c)     ricerca scientifica di interesse sociale, in particolare attraverso la studio scientifico della tradizione storica e sociale relativa al Volto Santo di Manoppello e alla tradizione del velo acheropita, anche in collaborazione con Università, enti di ricerca e fondazioni, nonché mediante la partecipazione a progetti, concorsi e altre iniziative sul tema attivati in Italia e/o all’estero;

d)    ogni attività di servizio e di supporto alle attività di cui alle lettere precedenti, quali, ad esempio, attività di promozione di seminari, conferenze e convegni, attività di raccolta di fondi e di contributi, anche mediante patrocini e sponsorizazioni, per il conseguimento degli scopi propri dell’Associazione, organizzazione di pellegrinaggi, nonché ogni altra attività culturale o ricreativa che sia connessa o coerente con gli scopi dell’Associazione.

Art. 5 – Attività connesse

  1. Per il raggiungimento dei suoi scopi l’Associazione può svolgere, tra l’altro, le seguenti attività connesse:

a)    amministrare e gestire i beni mobili e immobili propri, ricevuti in locazione o comodato o comunque posseduti;

b)    stipulare ogni opportuno atto, contratto o convenzione per il finanziamento e la realizzazione delle operazioni deliberate, tra cui, senza l’esclusione di altri, l’assunzione di mutui, a breve o a lungo termine, l’acquisto di beni mobili e immobili, la stipula di convenzioni di qualsiasi genere, che siano considerate necessari, opportuni e utili al raggiungimento degli scopi dell’Associazione;

c)     stipulare convenzioni per l’affidamento in gestione a terzi delle attività e dei progetti propri;

d)    partecipare a gare per l’affidamento di progetti a valere su fondi pubblici e privati;

e)     partecipare, istituire o concorrere alla costituzione di consorzi, associazioni, fondazioni, enti e istituzioni, strutture di ricerca, ivi comprese società di capitali strumentali, pubbliche e private, la cui attività sia rivolta, direttamente o indirettamente, al raggiungimento degli scopi dell’Associazione.

f)      svolgere qualunque altra attività connessa e/o accessoria a quelle elencate al precedente art. 4.

Art. 6 – Partecipazione all’Associazione

  1. All’Associazione possono aderire tutti coloro che siano interessati alla realizzazione delle sue finalità istituzionali e ne condividano gli ideali. È espressamente esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.
  2. I soci si distinguono in ordinari, sostenitori e onorari. In particolare:

a)    sono soci ordinari i sottoscrittori dell’atto costitutivo, nonché coloro la cui domanda di ammissione sia accolta dal Consiglio Direttivo;

b)    sono soci sostenitori coloro i quali effettuino donazioni in favore dell’Associazione, ovvero le persone fisiche o giuridiche che contribuiscono in modo rilevante al raggiungimento degli scopi dell’Associazione, secondo i parametri quantitativi e qualitativi stabiliti dal Consiglio Direttivo;

c)     sono soci onorari gli studiosi e le personalità che si siano distinti nelle aree di attività dell’Associazione e che il Presidente dell’Associazione proponga al Consiglio Direttivo per l’ammissione.

  1. Indipendentemente dalla loro qualifica, i soci hanno uguali diritti e doveri, in conformità alla previsione di legge sulla disciplina uniforme del rapporto associativo.
  2. I soci ordinari sono tenuti al pagamento della quota associativa nella misura stabilita annualmente dal Consiglio Direttivo
  3. L’iscrizione all’Associazione decorre dalla data della delibera di ammissione del Consiglio Direttivo e implica per i soci l’accettazione del presente Statuto.
  4. I soci cessano di appartenere all’associazione per dimissioni, mancato versamento della quota associativa per almeno due anni, morte e indegnità deliberata dal Consiglio Direttivo, fatto salvo, in quest’ultimo caso, il ricorso all’Arbitro Unico, di cui al successivo art. 18.

PDF Statuto Associazione

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: